Impianti
Syngas

Tecnologia

La produzione di Syngas da gassificazione di combustibile solido è una realtà nota sin dai tempi dei primi motori a combustione interna, ma solo di recente la tecnologia di produzione si è resa funzionale al processo ed economicamente conveniente.

La gassificazione è un processo chimico che permette di convertire materiale ricco in carbonio, come le biomasse, nel nostro caso costituite da cippato di legno vergine, in una miscela costituita principalmente da Idrogeno (H2), Monossido di Carbonio
(CO) e diossido di Carbonio (CO2) oltre che da altri gas in quantità molto piccole.

Questo processo è tutt’altro che nuovo, derivando da una tecnologia risalente addirittura al 1921 (Winkler) e a sua volta derivante dal processo di produzione del “gas di città” utilizzato per l’illuminazione a partire dal 1792.

Tale processo venne in seguito perfezionato durante il secondo conflitto mondiale in Germania, ove veniva utilizzato in sostituzione dei combustibili fossili che non potevano più essere importati in quantità sufficiente per l’alimentazione di motori di auto, camion ed altro. Dopo anni di ricerca e sperimentazioni, Energy Lab è giunta alla messa a punto di un impianto a biomassa attraverso una tecnologia che permette l’implementazione del processo noto come “gassificazione”: nasce E-Syn.

La nuova generazione del sistema di gassificazione si basa sulla revisione di un sistema sviluppato negli anni ‘40 in combinazione con un motore a gas. Con l’ausilio di tecniche recenti nella costruzione di motori, microprocessori e software,
il sistema originale è stato modificato ed ottimizzato seguendo il principio della “downdraft” o altrimenti detta “co-current” ovvero la gassificazione a letto fisso di riduzione con ciclo autotermico in assenza di pressione.